gscastelfranco2003.itG.S.Castelfranco 2003 gscastelfranco2003.it

La storia

(settembre 1989 / settembre 2013)

dalla MISERICORDIA al GS CASTELFRANCO 2003

_______________________

L’ ASD GS GRUPPO SPORTIVO CASTELFRANCO 2003 spegne la decima candelina di una storia che, per il momento non conosce “pause”, e la speranza di chi crede nella stessa, è che questa possa protrarsi ancora per molto tempo: una storia che viene da lontano (1989) le cui radici furono rinvigorite in quel 5 giugno 2003. Ripercorriamo, qui di seguito, gli anni che furono e che fecero maturare, nei “dieci fondatori”, l’idea di una propria associazione sportiva.

MISERICORDIA CASTELFRANCO
Le origini, come detto, risalgono sin dall’anno 1989: in quei tempi esistevano consolidate realtà amatoriali rappresentate dalla "Stella Rossa", "Bar Cantini", "Bar Italia" e "La Piazza". Ma un gruppo di amici, per lo più ventunenni riuniti presso la "MISERICORDIA Castelfranco", crearono l’omonima squadra pronta a far parlar di se’ nel campionato Uisp del Cuoio. Fu il primo anno di esperienza di calcio amatoriale, con Marinai Mauro Presidente e Socci Maggiorino allenatore; la prima ripresa televisiva (il Bellotti M. da sopra il tetto della centralina elettrica che dava sul Campo Sportivo vecchio de "I Macelli" per la prima assoluta, nel derby contro la “Stella Rossa”), la prima ed unica rissa in campo con partita sospesa e non omologata (contro “Le Colline” di San Miniato); la quasi promozione dopo la storica vittoria in trasferta sulla capolista “San Romano Amatori” ed il successivo crollo nel girone di ritorno, quando la coppia d'attacco, Mancini A. – Artioli M., cominciò a "latitare". Fu l'anno dopo, 1990/91, che per una promozione quasi accarezzata, ci mancò la "vera punta" (cannoniere della squadra un difensore, Sabatini M. 5 reti) mentre poi, i risultati a venire, ci collocavano sempre in posizioni mediocri con gli anni che trascorrevano e la compagine storica rimaneva più o meno la stessa, con i soliti innesti “stagionali” : da ricordare tra i pilastri di quei tempi Ciardi G., De Angelis O., Milani D., Bonocore F., Marinai M., Conforti D., Carnasciali A., Picchi L., i fratelli Mascagni, Picchi M. e Profeti Juri, l’unico “sopravvissuto” ad oggi. Furono gli anni dei tornei tra misericordie, a Castelfranco ed a Pontedera con buoni risultati (ne vincemmo due). Nel 1991/92 incassammo un numero di reti impressionanti (58 record negativo); i due anni successivi furono disputati due discreti campionati grazie al ritorno di Mancini A. ed ai primi giocatori extracomunitari Balà ed Assah (e la maglia, sudata, infilata in capo all'arbitro) e del record di Arrigucci D. (7 reti in due partite consecutive 1993/94 ma poi sparì). Siamo all'epilogo della Misericordia: seguirà la stagione 1994/95 con sole 16 reti segnate e risultati veramente deludenti ma, sopratutto, la voglia di cambiar qualcosa; l'anno successivo 1995/96 un campionato sufficiente (arrivano Farese P. e Pescini C.) e la Misericordia lascerà il posto al "A.C. GIORMA".

A.C. GIORMA
Nasce quindi, quale forma abbreviata dei nomi di GIovanni (Ciardi), ORlando (De Angelis) e MAssimiliano (Picchi), pilastri della MISERICORDIA CASTELFRANCO, la nuova associazione, ma con un gruppo storico sportivo già consolidato forte dei vari Cavallini R., Manfredini T., Di Corcia, Costagli M.. Nella prima stagione 1996/97 (arriva Torre Ettore, il Presidente della fondazione del “GS CASTELFRANCO 2003”, allora portiere) solo 14 reti le segnate, ma in curiosa coincidenza con una delle difese più forti ed il record dei pareggi ottenuti. Bruttina, comunque, la posizione finale di classifica, prontamente riscattata negli anni avvenire con la stagione 1999/2000 (20 punti totalizzati), rimasta la migliore prestazione fino al 2003. Fu l'anno del ricambio, un anno difficile, che il campo non dimostrò, ma che dal punto di vista societario stava accadendo. Furono le ultime apparizioni del Ciardi, attaccante storico per carisma ed organizzazione "tuttofare"; il "10" fu portato per le ultime volte dal Mancini: un certo Guida ne sembrava la giusta continuazione; l'agonismo del De Angelis fu sostituito da Pescini C. (che segnò addirittura 6 reti in coabitazione con Mazzei F.); Profeti J. ritornava al goal dopo 8 anni (due reti), il Pozzolini contribuì a dar solidità al centrocampo e compariva sulla scena l’allenatore della fondazione, Giardi.

CASTELFRANCO GIOCO CALCIO
L'"A.C. GIORMA" si sciolse, l'anno dopo (2000/01) il “Tuttocalzatura”, il nome dell’allora “prima squadra” del paese, ci "regalò" il proprio veicolo calcistico amatoriale, chiamato CASTELFRANCO GIOCO CALCIO: in realtà il Ciardi, che pur ci traghettò verso quei nuovi dirigenti, oramai stava sempre più lasciando il pesante fardello a Giardi: fu, veramente, l'anno più difficile, dove il gruppo sportivo stava vacillando, mancavano i sostenitori organizzativi ed i giovani ricambi . Il campo fu, difficile immaginare il contrario, avaro di risultati (ultimo posto con soli 8 punti), reti col contagocce (cannoniere Guida con 3 reti). Ma non ci demoralizzammo: cominciarono, più per amicizia che per altro (il denaro, che da qualche tempo circolava in altri ambienti, per noi era merce sconosciuta), ad arrivare nuove forze; non che i risultati fossero entusiasmanti ma non volevamo scomparire: penultimo posto nell'anno 2001/02 con 14 punti (arrivò, l'anno prima Aringhieri, il tuttofare Ciampini, e Profeti A. che conobbe la MISERICORDIA sostenendo il fratello giocatore alla rete del campo vecchio de “ I Macelli”, oramai chiuso dopo la tragedia del l'albero caduto) e terzultimo l'anno dopo, 2002/03 con 18 punti ed il record di reti di Croccia (8) che eguaglia la miglior prestazione di Mancini A. dei tempi che furono. Fu quello, l'ultimo anno del CASTELFRANCO GIOCO CALCIO: la latitanza del “Tuttocalzatura”, le difficoltà finanziarie e quelle organizzative ci hanno spronato ad avviare, col 2003, una nuova esperienza, tutta nostra.

GS GRUPPO SPORTIVO CASTELFRANCO 2003
Seduti attorno ad un tavolo, nella primavera 2003, Aringhieri R., Ciampini D., Croce R., Farese P., Giardi C., Pescini C., Pozzolini C., Profeti A., Profeti J., Torre E., sottoscrivono, di pugno, l’Atto Costitutivo della nascente associazione sportiva dilettantistica “GS GRUPPO SPORTIVO CASTELFRANCO 2003”: entusiasmo, passione per il gioco del calcio, voglia di creare un Gruppo Sportivo che sia anche qualcos’altro. Alla base l’esperienza (anche se solo calcistica e non dirigenziale) degli anni passati: Presidente di turno Torre Ettore, vice Ciampini David, allenatore Giardi Claudio. Di contorno un buon vivaio di giocatori pronti e desiderosi a far bene.


2003 - 5 giugno: nasce il GS CASTELFRANCO 2003, calcio e calcetto. Lo stemma prende forma, il colore sociale sarà il rosso. Presidente Torre Ettore Pietro, allenatore Giardi Claudio.


STAGIONE 2003/04

- 4 ottobre 2003 il debutto con Mr Giardi nel II° Livello Uisp Valdera a Santa Lucia (0-4);
- 11 ottobre 2003: la prima rete e prima vittoria (Guida nell' 1-0 Vs Gs Rondinella);
- IV^ posizione finale finale in campionato con promozione al I° livello;
- alle “Castelfranchiadi” otteniamo il secondo posto.
- maggio/giugno 2004: al “Città di Pontedera” ci fermiamo in semifinale;
- giugno 2004: il calcetto si aggiudica la “Coppa Uefa”;


STAGIONE 2004/05

- Torre Ettore Pietro rassegna le dimissioni: il 15.09.2004 viene nominato Quintini Maurizio;
- il 26 gennaio 2005 nasce il ramo enogastronomico de “I Fratelli di Bacco”;
- IX^ posizione finale in campionato: permanenza nel I° livello;
- Mr Giardi lascia: fino a fine stagione ecco Quartieri Orfeo (Moreno);
- alle “Castelfranchiadi” otteniamo il terzo posto.
- il calcetto si arrende ai play-off dopo il III° posto in campionato;
- maggio/giugno 2005: al “Città di Pontedera” non superiamo il primo turno;
- giugno 2005: conquista dello “Stracittadino Buon Compleanno Daniele”;


STAGIONE 2005/06

- l' Uisp ricompone i due Livelli (I° e II°) in un unico girone;
- il bianco/verde accomuna il rosso quale colori sociali;
- settembre 2005: la squadra di calcio provvisoriamente ai Mr Profeti Andrea e Torre Ettore Pietro;
- novembre 2005: arriva Mr Di Blasi Raffaele;
- 26 novembre 2005: Vitale segna la 25^ marcatura personale col GSC (2-3 Vs Rin. Lajatico);
- Natale 2005: i “Fratelli di Bacco” in degustazione;
- 22 aprile 2006: Mango segna la 100^ rete del Gs Castelfranco 2003 (Vs Vecchia Quercia 1-0);
- alle “Castelfranchiadi” otteniamo il quinto posto;
- VI^ posizione finale in campionato: permanenza al neo-livello di Promozione;
- conquista della Coppa Disciplina del girone;
- il calcetto conclude la propria terza stagione.


STAGIONE 2006/07

- febbraio 2007: il suffisso ASD viene aggiunto al nome GS CASTELFRANCO 2003;
- 21 aprile 2007: allo stadio “Martini” contro la Nuova Belvedere (2-1);
- Tonegutti supera le 100 presenze nel GSC;
- XIV^ posizione finale in campionato: salvezza all'ultima giornata e permanenza in Promozione;
- ultima partecipazione del calcetto al campionato UISP;
- il calcetto conquista la Coppa Uefa allo Sporting Club Capanne;
- giugno 2007: I^ Festa della Birra de “I Fratelli di Bacco”.


STAGIONE 2007/08

- 3 novembre 2007: il “Montefoscoli” (1-2) ci fa saltare Mr Di Blasi: panchina a Profeti Andrea;
- 16 febbraio 2008: Santarsiero si guadagna la copertina del goleador più giovane (Vs Amt Fabbrica 1-1), primato che resisterà fino al 12.12.09;
- VIII^ posizione finale in campionato: permanenza nel livello di Promozione;
- 8 marzo 2008: Vitale segna la 50^ marcatura personale col GSC (1-0 Vs Rin. Lajatico);
- Guida, Vitale e Brogi superano le 100 presenze nel GSC;
- conquista del “I° torneo di Montecastello” (in finale 2-1 vs Aurora);
- sconfitta nella “Supercoppa Montacastello – 4 Strade Perignano”;
- il calcetto riappare in “versione estiva”;
- II^ edizione della Festa della Birra;


STAGIONE 2008/09

- il GSC rappresenta la formazione amatoriale “più alta di categoria” del paese;
- amichevole coi campioni in carica del Treggiaia (1-1);
- settembre 2008: le “azioni del GSC” debuttano in Borsa a 25 sestorsi (sts);
- 27 settembre 2008: Gagliardi, col Melone, segna la rete “più anziana” (3-1) il suo record resisterà per oltre 4 anni e mezzo;
- debutta la maglia bianco/verde a bande orizzontali;
- 15 novembre 2008: 1-0 al Montecalvoli e 1° posto in classifica;
- 29 novembre 2008: il Santa Lucia interrompe l'imbattibilità a cavallo di due stagioni (15 incontri);
- 24 gennaio 2009: Vitale segna la 200^ rete del Gs Castelfranco 2003 (Vs Ponticelli 3-1);
- Aringhieri supera le 100 presenze col GSC, Tonegutti oltrepassa la 150^;
- 9 maggio 2009: con lo 0-0 a Lajatico, raggiunti i play-off;
- 16 e 23 maggio 2009 play-off: vincenti con Org. Pecciolese, sfortunati con Selvatelle;
- bis al “II° torneo di Montecastello” (finale vs La Cella – Pisa – 2-1) ma ancora sconfitti nella “Supercoppa Montecastello-Latignano” sempre contro il “4 Strade Perignano”;
- 15 giugno 2009: le azioni volano al massimo storico (30,36 sts);
- III^ edizione della Festa della Birra;
- giugno 2009: “Leone” vince la I^ edizione del “GSC in borsa”;
-17 luglio 2009: il GS CASTELFRANCO 2003 accede, quale ripescata, alla massima categoria dell'Eccellenza;



STAGIONE 2009/10

- il GSC si conferma quale formazione amatoriale “più alta di categoria” del paese;
- 26 settembre 2009 esordio in Eccellenza con vittoria Vs Montechiari: sarà l'unica;
- 26 settembre 2009: nasce il ramo sportivo “Crash test team GBC”;
- Se Iacopini conia il termine “bussolo blu nella porta avversaria” il 12 dicembre 2009 Francalanci Matteo aggiorna, a 17 anni e 9 giorni, la rete “più giovane” (Vs Lavaiano 2-2);
- Guida supera le 150 presenze col GSC ma, alla 155^, lascia il gruppo;
- 6 febbraio 2010: col Gatto Verde la “storica” goleada subita (0-8);
- Vitale supera le 150 presenze col GSC, Calò e Meini le 100;
- 13 marzo 2010: Mosca Michele sostituisce momentaneamente, contro il Calcinaia, Profeti Andrea;
- 24 marzo 2010: le azioni toccano il minimo storico a 23,87 sts;
- 10 aprile 2010: contro il Castello Lari (1-2), con sei giornate di anticipo, il GSC retrocede in Promozione; ma la festa per la 100^ panchina di Mr Profeti “s'ha da fare ugualmente”;
- torneo “Città di Pontedera”: fuori ai quarti di finale (Vs Gatto Verde 0-1);
- IV^ edizione della Festa della Birra;
- 5 e 19 giugno 2010: I° Memorial “gli amici di Leonardo”: il GSC si piazza al 4° posto;
-giugno 2010: “El che” vince la II^ edizione del “GSC in borsa”;



STAGIONE 2010/11

- il GSC, in Promozione, non è più la formazione amatoriale “più alta di categoria” del paese;
- Brogi supera le 150 presenze col GSC;
- 23 ottobre 2010: contro la Torre Cenaia, il GSC, dopo 13 mesi, ritorna alla vittoria in campionato;
- novembre 2010: “La Nazione” pubblica il nostro Codice Etico;
- 15 gennaio 2011: al giro di boa lo 0-4 contro l’Aurora ci regola in piena zona “play-out”;
- marzo 2011: con 4 partite utili, il GSC sembra superare la crisi ma sarà solo un fuoco di paglia;
- aprile 2011: tre scontri diretti tutti in pareggio e da Fauglia, lo 0-3 significa ancora “play-out”;
- 7 maggio 2011: a Pontedera, la “classe operaia” batte l’Aurora (1-0);
- 15 maggio 2011: col 2-2 al “Matteoli” il GSC trova, contro la capolista Fauglia, il pareggio per la matematica salvezza senza passare dai “play-out”;
- Vitale Francesco, con 19 centri, si aggiudica, per la prima volta con la maglia del GSC, la classifica di capocannoniere;
- giugno 2011: sotto la guida del duo Profeti-Beconcini, al “Città di Pontedera” cinque sconfitte su cinque incontri;
- II° Memorial “gli amici di Leonardo”: Beconcini guida ma è ancora IV° posto;
- 1 luglio 2011: all’ultimo tuffo, “Unknow” beffa “Elche” aggiudicandosi la III^ edizione del “GSC in borsa” (quotazione sts 25,74);
- luglio 2011: la Società incontra Monteforte che accetta la panchina bianco/verde;


STAGIONE 2011/12

- inizia la IX^ stagione del GSC: nonostante le conferme di luglio, poche le presenze alla partenza della stagione ma, il Presidente, è fiducioso;
- ottobre/novembre: Aringhieri e Calò toccano le 150^ presenze, Sardelli la 100^: una difesa “storica” subisce, però, troppe reti;
- 150^ presenza per Meini;
- al giro di boa la squadra regala la I^ soddisfazione della stagione espugnando Ponticelli: 1-0 ed interrotta la sequenza, a cavallo di due stagioni, di ben 21 risultati negativi consecutivi; La “Nazione” ci dedica mezza pagina;
- gennaio 2012: per Chiti C. e Iacopini 100° gettone col Gs Castelfranco;
- dopo un anno, il GSC ritorna al successo casalingo (3-0) contro un Vicus Vitri che suggella la 300^ rete bianco/verde, ad opera di Caroti, ed il riaggancio ai play-out coi Casotti scavalcati;
- marzo 2012: col 2-2 contro il Cerretti, il GSC aggiorna il miglior filotto della propria storia, con l’ottavo risultato utile consecutivo e 13 punti guadagnati;
- aprile/maggio 2012: continua l’imbattibilità per altri sei incontri che ci permettono, alla terzultima giornata, di uscire dai play/out e di eguagliare la più netta vittoria in casa (vs Cascine Buti 4-0);
- maggio 2012: Papa timbra la 100^ presenza;
- 19 maggio 2012: al “Matteoli”, il Ponticelli ci consegna, con l’1-1, la salvezza diretta, il miglior filotto positivo (15 partite, 24 punti) e la miglior media realizzativa (43 reti con media di 1,54); Vitale, con 19 reti, eguaglia se stesso;
- Giugno 2012: al “Città di Pontedera” ci riconfermiamo perdenti contro le squadre di Eccellenza;
- Al “III° Memorial Leonardo” scarse presenze ma buon risultato di raccolta mentre, i nostri colori, centrano la prima vittoria in tre edizioni conquistando una meritata piazza d’onore; Sardelli, nella semifinale, segna la propria prima marcatura in bianco/verde mentre Chiti, in finale, realizza la 12^ rete personale nel Gsc conquistando il 6° posto nella speciale classifica di tutti i tempi;
- 1 luglio: “jprof” si aggiudica la IV^ edizione del gioco “GSC in borsa” ma, la difficile situazione economico-finanziaria locale e globale, fanno precipitare il valore delle azioni (-14%);
- Luglio: esce il DVD “la remuntada” a suggello della grande impresa del girone di ritorno del presente campionato.


STAGIONE 2012/13

- Agosto. La X^ stagione parte con una rosa importante: conferma, in blocco, del gruppo de la “remuntada” con alcuni innesti importanti;
- Settembre. Profeti Juri è il primo membro del GS nel Consiglio Direttivo della Lega calcio Valdera;
- Il campionato parte col botto: primo derby della storia bianco/verde dove, al “Sussidiario” in notturna il Gs, purtroppo, subisce la sconfitta più roboante della propria storia di “Promozione”. La Pol. Castelfranco ci umilia con un secco 6-0;
- Prime 3 giornate ed altrettante sconfitte: è la peggior partenza “giessina” della storia;
- Ottobre 2012: Quintini e Ciampini cedono gli impegni nel GSC. Vengono sancite le chiusure delle attività de “I Fratelli di Bacco” e del ramo sportivo “Crash test team GBC”;
- Novembre 2012: la Società plaude al nuovo Presidente Mosca Michele ed al nuovo dirigente Giannattasio Antonio;
- Alla VII^ d’andata, prima vittoria in campionato (3-2 vs Montecalvoli) e Caroti alla propria 25^ rete bianco/verde;
- Nel 2-2 interno contro il Romito, Brogi timbra la 200^ presenza in bianco/verde;
- 350^ rete bianco/verde amara per Vitale, segnatura non sufficiente per evitare la sconfitta col Casciana Alta;
- Il recupero contro il San Sebastiano (0-2) decreta il termine del girone d’andata ed il solitario ultimo posto;
- La prima di ritorno Vs Misericordia Buti (0-1) fa saltare Mr Monteforte;
- gennaio 2013: allo Stadio “Mannucci” di Pontedera, il debutto di Mr Profeti (1-1 Vs S.Lucia “A”);
- due pareggi fanno sperare ma Le Vigne (0-1) ci aggiornano il peggior filotto di sempre (Eccellenza esclusa);
- nella “10-giorni” di fuoco, quattro partite e 2 pn: in casa, il San Sebastiano (0-1) ci fa sprofondare direttamente nel I° Livello con tre giornate di anticipo;
- Aprile: con le quotazioni a ritoccare nuovi minimi (sts 19,31), la Società affida l’incarico della panchina, con decorrenza fine campionato, a Chiti Samuel;
- Mentre Pistolesi festeggia la 100^ presenza, il Gs Castelfranco interrompe, contro il Casciana Alta (2-1), la lunga sequenza di 21 risultati negativi consecutivi;
- 4 maggio: Mr Profeti, alla 151^ panchina, conclude “la traghettata” col pirotecnico 3-3 nel derby di ritorno vs Pol. Castelfranco di Sotto. Con Farese alla 100^ presenza ed il proprio ritorno al gol a sancire il realizzatore “più anziano” (41 anni, 10mesi e 5 giorni) sarebbe festa completa: ma sul finale, il suo tendine, lo tradisce;
- Maggio 2013: Mr Chiti S. al lavoro per la “ricostruzione” bianco/verde;
- Giugno 2013: debutto ufficiale col botto per Mr Chiti S. alla prima partecipazione al Torneo di Montecalvoli (4-0 vs Bellavista) in una competizione che ci vedrà fermare alle semifinali;
- Dalla propria nascita, il GSC vede, a fine stagione, la più convincente partecipazione in vista della XI^ annata: ben 34 gli atleti che vorranno essere bianco/verdi;
- Luglio 2013: esce il DVD “Stagione X – storia/video di uno sfortunato decennale”.


STAGIONE 2013/14

- Debutta l’XI^ stagione con la clamorosa decisione di Vitale: si sfiorano le 30 presenze la prima serata di preparazione nonostante qualcuno manchi ancora all’appello. Numeri “esagerati”;
- Lo scioglimento del “Cuoio” costringe la Lega Valdera a creare, per la prima volta, 2 gironi di I° Livello: contro i gironi “geografici”, Profeti Juri si dimette, dopo appena 12 mesi dalla propria elezione, dal Consiglio di Lega;
- Il Gs Castelfranco 2003, purtroppo, rappresenta la formazione più bassa di categoria amatoriale paesana: com’ è lontano quel settembre 2008;
- Saranno ben 10 le “prime volte” di questo I° Livello: l’ esordio casalingo contro la Usd Campagnola non è fortunato (2-4);


4,668,301 visite uniche