gscastelfranco2003.itG.S.Castelfranco 2003 gscastelfranco2003.it

(Stag. 2018/19 – XXV^ Gior.) - ATL MONTECALVOLI – GS CASTELFRANCO 2003: 1-1

GS CASTELFRANCO 2003: Ciampi, Forgione, Ciampini, Calò S. (dal 57° Mosca), Montanelli – k - Zerboni, Scarselli (dal 70° Benedetti), Simoncini (dal 65° Seller), Venezia, Croccia (dal 58° Banti), Ambrosone F. A disp. dei Mr Papini/Ferradini: Glielmi, Meini e Ciardi.

Reti: Locascio (M) al 19°, Venezia (GS) al 36° da calcio di rigore.


Angoli: 2-3

Note: recuperi 0 e 3 minuti. Ammoniti: Proietti, Maraia, Casalini, Ciaravola, Maffei L. e Maffei M. (M); Scarselli (GS).


Ponticelli - venerdì 22.03.2019

Nella serata del “dentro o fuori” vince il “si rimanda” per un pareggio che va sicuramente stretto agli uomini di Mr Papini ed un punto che serve a poco per ambo le contendenti.
Bianco/verdi a rimanere sul filo dei play/out in attesa del sabato pomeriggio per un “Cuoiopelli-S. Lucia” tutto da vivere; locali a ringraziare l’identico pareggio maturato sul “Leporaia” pontaegolese tra Pannocchia e Fornacette per una volata play/off tutta da vivere.
Sicuramente starà riderà quel Botteghino a salutare il pubblico amico nel match contro un Le Vigne dove, la posto in palio, più che posizioni da conquistare, sono i distacchi da accumulare su avversari tali da annullare le forche caudine di spareggi sempre pericolosi.

Con sguardi, mente ed orecchie ad un Al Pacino memorabile interprete di “Una maledetta domenica”, la carica di Mr Papini viene infusa nella truppa castelfranchese sicuramente vogliosa, desiderosa ma anche capace di portare avanti questo periodo vincente che, oramai, si perpetua da tra incontri a punteggio pieno.

Il match parte su buoni ritmi dove le idee locali sembrano più appannate rispetto alle geometrie ospiti.
Sarà comunque il Montecalvoli a provarci con sparata alta al 5° da parte di Santonastaso cui segue la punizione bassa dalla distanza di Pompeo dall’esito poco felice.
La miglior scorrevolezza bianco/verde la si può apprezzare dalla ricerca di giocate in linea atte a metter in condizioni di tiro gli uomini: al 9° Simoncini trova la ribattuta difensiva locale, un minuto più tardi, retroguardia del Montecalvoli in ansia e distratta per la quale il tandem Scarselli-Simoncini non sfrutta a dovere.
La direzione castelfranchese di un match da sbloccare sembra nell’aria quando, al 19°, i calcoli vanno a ramengo: punizione locale calciata sul limite d’area per la facile interdizione giessina ma la palla, a giungere sui piedi di Locascio, è ben calciata con traiettoria bassa a fil di palo sul quale il volo di Ciampi risulta tempistico ma inutile: 1-0.
GS CASTELFRANCO vicino al pareggio grazie al leggiadro cross di un Ciampini a festeggiare la 100^ presenza in casacca bianco/verde (score ottenuto dopo appena quattro stagioni, primato conquistato nella storia castelfranchese solamente in un’altra precedente occasione) sul quale l’infelice uscita di Sarandria, spalanca la porta al duo Scarselli-Venezia che non trovano palla e tempo per la rifinitura vincente.
Ancora Ciampini, ancora corsia di sinistra: questa volta è Croccia ad incrociare in corsa il tracciante basso con esito alto mentre, sul fronte opposto, un timido Montecalvoli, si presenta con Pompeo in conclusione alta.
Finale di frazione con assalto ospite: ping-pong in area locale dove l’angolo a seguirne trova la conclusione di Scarselli con palla a lato.
Ambrosone trova il muro montecalvolese con, sul finale, spizzata di Montanelli a servire, sul secondo palo, l’elevazione dell’appostato Ciampini ma l’impatto smorza il ciuffo capelluto.

Ripresa ad aprirsi così come si era chiuso il sipario di frazione e la sciabolata in area di Zerboni, da calcio piazzato, trova la successiva interdizione di mano di un difensore in opposizione: per il positivo DG nessun dubbio per un penalty che Venezia, di forza, ribadisce alle spalle di un Sarandria ad intuire: 1-1
Pareggio conquistato, ottenuto e meritato, subito al 36°, per una disfida da mettersi sui binari di un agonismo crescente dove, la conta dei “gialli” sventolati, vedrà un netto predominio locale (ben sei saranno i “cattivi” segnati sulla lavagna arbitrale contro l’unico ospite).
Croccia, di testa, impatta a lato la buona parabola di punizione di Ambrosone mentre, al 44°, la conclusione morbida centrale di Simoncini è facile preda del n° 1 giallo/nero.
Locali che protestano vivacemente per un presunto mani in area castelfranchese ma si addormentano sulla ripartenza ospite con Ambrosone al giro-tiro sporcato in angolo dalla cui esecuzione, Venezia, brucia la chance spedendo poco fuori.
Occasione Montecalvoli che non approfitta della disattenzione di copertura di un GS CASTELFRANCO a soffrire per alcuni minuti: tra il 52° ed il 54°, Ciampi smanaccia sul piattone vincente di Ciaravola poi si oppone, in due tempi, alla rasoiata bassa di un Santonastaso sempre pericoloso.
Ne verrà fuori un contropiede interessante, ben coordinato da Venezia, a costringere la difesa locale all’ennesimo fallo: dal limite, piede e zolla di Ambrosone paiono le giuste coordinate per il bis notturno ma, la sfera, passa poco fuori.
Ciampi, in tuffo, neutralizza la conclusione dalla distanza di Maffei M. ma, al 61°, occasione-partita per il GS CASTELFRANCO.
Scarselli disegna per Venezia il cunicolo di sfondamento sulla disperata uscita di Sarandria: l’atteso colpo vincente del n° 9 giessino, purtroppo, impatterà contro la sagoma del n° 1 in opposizione ed i ragazzi di Mr Ticli tirano un forte sospiro di sollievo.
Zerboni, col destro, dal limite, Mosca, di testa, nei sedici metri: il match si chiude col GS CASTELFRANCO in avanti ed un Sarandria in codice d’allerta rosso ma, i tre minuti di recupero, non basteranno a decretar vincitori e vinti.
Coi denti stretti per due punti mancanti, il GS CASTELFRANCO, rientra, negli spogliatoi; polemico ad accompagnare in maniera agitata il DG, viceversa, un mercatale Montecalvoli: due stati d’animo che disegnano, a fine partita, l’humus di una disfida dove, puligisticamente parlando, sarebbero stati i guantoni bianco/verdi ad alzarsi al cielo.




4,668,401 visite uniche